Senza zaino

 

 www.senzazaino.it 

SCUOLA POLO PER LA REGIONE SICILIA

pagina facebook https://www.facebook.com/szgiovanni23acireale/

Nell'a.s. 2017-18 contiamo classi "Senza Zaino" nella scuola primaria di 

Via Firenze 7 classi

Via Messina 1 classe

Piano d'Api 1 classe

Santa Maria delle Grazie tutte le classi

Pennisi tutte le classi

Anche la scuola secondaria di primo grado fa parte della rete "Senza Zaino" come Scuola della Responsabilità

Il nostro istituto manifestò l’ interesse a far parte della rete nazionale “Senza Zaino” nel giugno 2015. L’idea originaria era di adottare tale modello nei plessi dove sono presenti le pluriclassi, poiché l’attività didattica differenziata e personalizzata in relazione alla diversità di abilità, interessi, competenze, bisogni degli alunni, ben si concilia con tale tipologia di classi . In seguito, decisero di aderire anche docenti di altre classi del Plesso di Via Firenze, poiché l’apprendimento cooperativo del modello SZ favorisce l’ inclusione dei bambini con bisogni educativi speciali. Iniziò, non una semplice formazione solo per i docenti, ma un cammino che coinvolse e continua a coinvolgere tutta la comunità scolastica (dirigente scolastica, collaboratori scolastici, genitori.). 

 

I valori fondanti di tale modello sono OSPITALITA’, RESPONSABILITA’, COMUNITA’.

OSPITALITA’

L’ambiente fisico è organizzato in modo funzionale, in aree di lavoro e di incontro per favorire le relazioni e l’apprendimento. 

L’aula è strutturata con tavoli, dove lavorano insieme gruppi di sei bambini, angoli laboratorio (artistico, logico-matematico,..), postazione informatica e agorà utilizzata in molteplici modalità: dall’intera classe per conversazioni collettive, da piccoli gruppi di bambini per giocare e conversare tra loro, e dal singolo che si apparta per leggere o sfogliare un libro.

Sono presenti mobiletti a giorno per materiale didattico e strumenti.

Le “buchette” contengono i libri e i quaderni che gli alunni lasciano a scuola e portano a casa solo ciò che serve per eseguire il compito

Il materiale, come matite, gomme, penne, colori, .. è di uso comune e sta su ogni tavolo (le isole). 

Gli insegnanti durante le attività giocano più ruoli: lezione frontale, affiancamento, sostegno, presenza-assenza.

Docenti e alunni usano un tono della voce con volumi bassi.

RESPONSABILITA’

Gli alunni sono coinvolti nel proprio apprendimento, avendo anche opportunità di autovalutarsi, progettare e scegliere le attività.

Gli alunni sono coinvolti nella gestione della scuola e della classe, dandosi regole e procedure di lavoro.

.Ci sono pannelli alle pareti, curati e ben strutturati: pannelli per la gestione dei gruppi, con le attività del giorno, della settimana, con le procedure per il comportamento in situazioni precise.

I docenti organizzano l’ ambiente per favorire l’ autonomia, l’ indipendenza e la responsabilità; progettano la giornata, la settimana e pianificano le attività informando e coinvolgendo gli alunni.

E’ presente almeno un computer in aula e viene utilizzato, con modalità autonome per esercitazioni.

COMUNITA’

Gli alunni apprendono anche in modo cooperativo, sviluppano la capacità di gestire la vita della classe e della scuola.

Gli insegnanti si scambiano esperienze, riflessioni e documentazione. La progettazione di plesso e di team è condivisa. 

Il dirigente scolastico sostiene il progetto, tiene i contatti con gli alunni, i genitori e tutto il personale della scuola coinvolto.

I collaboratori scolastici condividono i valori e sostengono le iniziative.

I genitori partecipano per la manutenzione dei locali scolastici, agli eventi organizzati dalla scuola, vengono informati puntualmente sulle scelte educative.

Senza Zaino primaria

IPU